Bilanci e Propositi - Il blog del Manipulus Mosca - Manipulus Mosca

Vai ai contenuti

Menu principale:

Bilanci e Propositi

Manipulus Mosca
Pubblicato da in Notizie ·

Sotto questo torrido sole di agosto, mese che in Italia si accompagna tradizionalmente al periodo di vacanze, mentre ci concediamo un (più o meno meritato) periodo di riposo, non possiamo fare a meno di tracciare un bilancio dell’anno sportivo appena concluso.


Il Manipulus Mosca cresce. Cresce nonostante tutto. Ciò dimostra che quando alla passione e alla professionalità si abbina il divertimento e la sana pratica sportiva di uno sport da combattimento, ciò non può che portare frutti positivi.

Che sia Prepugilistica, che sia Combat Training, che sia Kick Boxing, che sia Thai Boxe, che sia K-1, i nostri sport piacciono. I nostri gruppi aumentano di numero e di praticanti. Ci si diverte, si suda (e chi si è allenato nei mesi di giugno e luglio in alcune palestre sa a cosa ci riferiamo), ma soprattutto si impara uno sport, in maniera ovviamente progressiva ma si migliora il proprio livello.

Correre di più, saltare più alto, sollevare pesi sempre maggiori, tirare più pugni, calciare potente, stancarsi meno. Ecco cosa significa praticare uno sport. Non si sta parlando di quella assurda e strana "attività" chiamata, con una parola anglosassone dal significato volutamente nebuloso e omnicomprensivo, "fitness": ossia tentare di far muovere la gente, con poca fatica e promettendo risultati strabilianti, vendendogli del fumo che ogni anno, tanto per reiterare il nulla, viene rinnovato solo con un nuovo e fantasmagorico nome, magari anch’esso di matrice anglosassone.

Gli sport da combattimento sono il futuro. Le palestre sono piene di atleti. Nuove e interessanti metodologie si fondono, completandosi, con la cara "vecchia scuola", giungendo ad una sintesi magnifica che promette, e mantiene, gli obiettivi di crescita fisica, tecnica e psicologica, che rappresentano le fondamenta di ogni sport da ring.

Il Full Contact e la Kick Boxing, a contatto con l’antica Muay Thai, conosciuta da noi come Thai Boxe, evolvono verso il K-1, la kickboxing giapponese che tanto successo riscuote a livello mondiale di cui Giorgio Petrosyan "The Doctor" rappresenta il massimo esponente.

Ed ora veniamo alle nostre tre belle palestre che formano il Manipulus Mosca.

Partiamo dalla "Roman Sport Center". Nonostante un orario a dir poco proibitivo e una palestra la cui età media supera ampiamente il mezzo secolo di vita, si è formato un bel gruppetto di sportivi che, sia con la Thai Boxe a pranzo sia con la nuova formula del Combat Training, hanno risposto prontamente manifestando tutta la loro voglia di attività fisica. Purtroppo, per via di differenti politiche gestionali, la direzione della palestra non ha ritenuto di continuare con il Manipulus Mosca. Ergo, da settembre Lorenzo Mosca non allenerà più nella storica palestra di Villa Borghese. Peccato. Ma ciò potrebbe essere l’inizio di una nuovo percorso…

Continuiamo con "Roma 70". Notevoli soddisfazioni giungono da questa palestra in zona Tiburtina. Anche se permane qualche piccola lacuna in termini di attrezzatura, che nel corso del prossimo anno si cercherà di colmare, il gruppo è cresciuto durante tutto l’anno. Sia in termini quantitativi che qualitativi. Compreso il piccolo ma agguerrito gruppo di donne guerriere, sempre in prima linea. Come perfetto traguardo di tutto il lavoro fatto, emblematici sono stati i due allenamenti a Mondofitness, in cui i nostri ragazzi si sono comportati in maniera a dir poco egregia. Continuate così!

Terminiamo con "New Euro Health Club". Proprio da questa palestra, che promette notevoli novità per l’anno prossimo di cui però è bene non svelare i particolari al momento, giungono i risultati migliori dal punto di vista agonistico. Dopo due anni di intensi allenamenti, quattro tra i più promettenti ragazzi della palestra, Alberto, Andrea, Luca e Simone, sono saliti sul ring in combattimenti a contatto leggero di Kick Boxing e K-1. Ascoli Piceno e Roma Eur sono stati i palcoscenici delle loro prestazioni sportive. Una grande soddisfazione sé stessi e per il loro allenatore Lorenzo Mosca.

In conclusione, come prima cosa è doveroso ringraziare ogni singolo atleta, amatore o agonista, saltuario o assiduo, uomo o donna: è stato un piacere oltre che un'onore allenarsi con voi. Grazie a tutti!

L’auspicio per l’anno prossimo è che tutto il bel lavoro fatto, comprese sudate e botte prese e date, possa concretizzarsi ancora di più, sia in termini quantitativi che qualitativi. In tal senso, come si suol dire, "bollono in pentola" diverse e importanti novità, che potrebbero far crescere ancora di più tutto il mondo del Manipulus Mosca.

Ma questa è un'altra storia (che racconteremo un giorno)…



Pagina Facebook
Manipulus Mosca Copyright © 2010-2017
Tutti i diritti sono riservati - Privacy policy
Torna ai contenuti | Torna al menu