AllenamentoPreparazione Atletica

Kettlebell duro ed essenziale a Roma

di 28 Gennaio 2016 Aprile 25th, 2019 No Comments
 
In Italia pronunciare il nome di Fabio Zonin significa pronunciare la parola “Kettlebell”. Egli è stato, infatti, uno dei primi italiani ad aver conosciuto ed appreso dal leggendario Pavel Tsatsouline, l’ex addestratore dei temibili Spetsnaz russi, che ha fatto conoscere anche al nostro arretrato mondo “occidentale” le meraviglie della celebre palla di cannone. Uno strumento che è stato anche portatore di una filosofia dell’allenamento che tanto ha contribuito a rivoluzionare le nostre certezze logore e stantie.

 
Zonin è stato uno dei primi italici a superare le prove RKC di 1° e di 2° livello, in cui si dovevano sostenere prove davvero estenuanti ed a limite del sovrumano. Successivamente egli è divenuto il gran capo di Strongfirst Italia, organismo creato da Pavel per promuovere il Kettlebell in giro per il mondo. Ed ha fondato anche la “Pure Power Academy”, ente che organizza sul territorio nazionale corsi seminari ed eventi.
Sabato 30 Gennaio 2016, presso “CrossFit Ardeatino”, Fabio Zonin sarà organizzatore e gran allenatore di un seminario dedicato al Kettlebell. Quale migliore occasione per apprendere lezioni e preziosi insegnamenti da uno che sa bellamente il fatto suo.
 
Il programma si articolerà sui movimenti basilari e le sue varianti, approfondite fin nei minimi dettagli, ossia swing, clean, squat, military press e snatch.
Lorenzo Mosca non si lascerà di certo sfuggire l’occasione e parteciperà all’evento. Perchè ogni seria e professionale occasione di crescita e confronto, attingendo dai migliori, costituisce un passo avanti nella crescita personale e professionale di ogni allenatore. Ed anche di ogni uomo.

Richiedi ora la tua Consulenza Personalizzata!

Contattami
Lorenzo Mosca

Lorenzo Mosca

Con un passato agonistico nella Kickboxing e la vittoria di un titolo italiano Pro oltre ad una laurea con lode in Storia Contemporanea ed una in procinto di arrivare in Nutrizione Umana, dal "secolo scorso" ad oggi la mia passione per lo sport e per la conoscenza mi ha spinto a sperimentare ed affrontare nuove sfide. Sempre.