Sport da Combattimento

Glory Stoccolma: risultati

di 28 Maggio 2012Aprile 25th, 2019No Comments

Concluso da poco, l’evento di Stoccolma ci ha regalato un Giorgio Petrosyan all’ altezza delle aspettative; infatti, secondo la sua miglior tradizione, lo abbiamo visto vincere tutte e tre le riprese contro un cliente ostico come il francese Fabio Pinca, usando le sue armi preferite, ossia schivata e rientro di pugno o di calcio.

Giorgio conferma la bontà del suo bagaglio tecnico e il suo piglio da “Numero Uno” conducendo un bel match ma soprattutto dando l’idea di essere superiore al suo avversario in ogni momento dell’ incontro.
Sorpresa nel match fra Shemsi Beqiri e Yoshihiro Sato, con la vittoria del primo dopo un match che lo ha visto prevalere nel primo round e concludere pari gli altri due; indubbiamente Beqiri ha mostrato più iniziativa del giapponese che ha tentato di replicare ma obbiettivamente appare un pò la controfigura del fighter che arrivò a sfiorare il titolo del K 1 solo un paio d’ anni fa.
Gran bel match fra Robin van Roosmalen e Dzhbar Askerov, forse il più duro in assoluto. Sono state tre riprese condotte senza un attimo di sosta da entrambi i fighters, con l’olandese che si fa preferire per il ritmo indiavolato che da alle sue combinazioni. Askerov replica con colpi potenti, ma dal secondo round è ben visibile un grosso ematoma sulla sua gamba sinistra, causato dai potenti low kick di van Roosmalen.
Bella vittoria di Davit Kiria, l’atleta che ha dovuto sostituire all’ultimo momento Cosmo, contro il forte thailandese Khem Sitsongpeenong, che viene contato nel primo round a causa di un high kick ricevuto al viso; negli altri due round Kiria mette al sicuro la vittoria difendendosi con calma e replicando, soprattutto all’ ultimo round, con pugni e front kick.
Negli altri match di qualificazione, vittoria di Tim Thomas contro Denis Schneidmiller (che, curiosità riguardante il Manipulus Mosca, aveva combattuto e battuto Illias Ghazaout, un forte fighter olandese che aveva vinto contro Lorenzo Mosca nella manifestazione “X-Tra Round III” del 2008) e di Ky Hollenbeck contro Corley, che fa anche contare il suo avversario nel primo round.
Per finire con le eliminatorie segnaliamo la netta vittoria dell’olandese Albert Kraus opposto a Mohammed El Mir, incontro vinto in virtù di una maggiore classe ed esperienza di Albert che gli ha fatto portare a casa il risultato con la sua azione ficcante da boxeur abbinata a potenti low kick.
Due prestige fight si sono svolti dopo le eliminatorie; nel primo vittoria senza discussioni di Nicky Holzken che atterra tre volte Alex Harris nel secondo round vincendo il match: la curiosità sta nel fatto che tutti i KO sono stati causati da montanti sinistri al fegato.
Nell’altro prestige vittoria al primo round per K.O di Gokhan Saki contro Carter Williams, atterrato con un gancio sinistro alla tempia, per la verità neanche tanto forte.
Infine vittoria al terzo round nel match con il palio il titolo Glory World Fight di Semmy Schilt opposto a Errol Zimmerman; si pensava che il surinamense, grande protagonista della categoria dei massimi in quest’ultimo anno insieme con Daniel Ghita, potesse mettere in difficoltà il quattro volte campione mondiale di K-1: così non è stato, il vecchio Semmy coi suoi jab sinistri e i suoi front kick al fulmicotone, dopo un’ assenza dal ring di circa 18 mesi, sta tornando quello di prima!
Per le Mixed Martial Arts infine vittoria di Jason Jones ha vinto contro Dritan Bartamaj per sottomissione alla prima ripresa (armbar) e di Ilir Latifi contro Tony Lopez per decisione unanime.

Iscriviti alla NEWSLETTER!

Per ricevere gratuitamente notizie, video
ed articoli sull’ALLENAMENTO e sulla NUTRIZIONE SPORTIVA!
Iscriviti Ora!
Lorenzo Mosca

Lorenzo Mosca

Con un passato agonistico nella Kickboxing una laurea con lode in Storia Contemporanea ed una in Nutrizione Umana, sono allenatore di CrossFit 2° livello. Dal "secolo scorso" ad oggi la mia passione per lo sport e per la conoscenza mi ha spinto a sperimentare ed affrontare nuove sfide. Sempre.