Resoconto matches del 15 Giugno 2013 - Il blog del Manipulus Mosca - Manipulus Mosca

Vai ai contenuti

Menu principale:

Resoconto matches del 15 Giugno 2013

Manipulus Mosca
Pubblicato da in Notizie ·
Tags: kickboxing

Arriva il bel tempo e per il Manipulus Mosca giunge l’ora di farsi valere nelle tante manifestazioni che si svolgono all’aperto. Prima occasione è stata il torneo "Gladiators Challenge Cup" di Kick Boxing Light che si è svolto sabato 15 giugno 2013 presso "Mondo Fitness" a Tor di Quinto.


Per questa occasione l’allenatore Lorenzo Mosca si pone alla guida di una nutrita e agguerrita compagine di combattenti, sia del Manipulus che della Pro Fighting Roma. Alberto Bellet e Valerio Valmarin, nella categoria -70 kg, e poi le esordienti Rosmunda Avagliano (per tutti Rosy), nella categoria -60 kg e Giorgia Scatola, nella categoria -55kg.

Tutti avrebbero partecipato al torneo di Kick Light, disputando dei matches a eliminazione diretta sulla distanza di 2 riprese da 2 minuti.

Prima dei nostri a salire sul ring è stata Giorgia Scatola. 4 erano le atlete della sua categoria. Ergo nella semifinale incontrava Alessia Emanuele del team Amadori. Nonostante fosse il suo primo match e nonostante incontrasse una avversaria più esperta, ricordiamo che lo scorso 25 aprile aveva battuta anche Larissa Santos, Giorgia riusciva egregiamente imporre un ritmo di colpi altissimo attaccando e rispondendo incessantemente con dei low kick che hanno "abbronzato" vistosamente la coscia della sua avversaria. Per questo motivo Giorgia si aggiudicava la vittoria e passava in finale

GIORGIA SCATOLA VS ALESSIA EMANUELE

Seconda in ordine di tempo a combattere era Rosmunda Avagliano. Nella sua categoria erano 5 le ragazze che si sfidavano per ottenere la cintura in palio. Affrontava era Marisa Pasquaroli, dello Yama Team di Rossini. Purtroppo Rosy non riusciva a sovrastare la avversaria nel numero e nella precisione dei colpi portati. Per questo motivo perdeva il match. Sarà per la prossima volta!

ROSMUNDA AVAGLIANO VS MARISA PASQUAROLI

Era giunto adesso il turno degli uomini. Valerio Valmarin incontrava Luciano Rizzo, allenato da Marco Martino. Anche se con qualche imperfezione di troppo, vedi alcuni gancioni senza senso e un insistere sul clinch quando non serve, Valerio riusciva comunque a imprimere il suo marchio alla gara, portando ottimi calci in linea bassa e ottimi calci frontali con qualche buona azione di pugilato. Per questo motivo si aggiudicava il match e passava alla semifinale.

VALERIO VALMARIN VS LUCIANO RIZZO

In semifinale Valerio incontrava Andrea Pierluigi, del team Lentini. Un avversario che sinceramente non era proprio all’altezza tecnica per disputare anche solo un match a contatto leggero. E qui il nostro Valerio, senza infierire ma giocando di esperienza e cervello, si portava a casa la vittoria senza prendere troppi rischi. Giungeva quindi in finale.

VALERIO VALMARIN VS ANDREA PIERLUIGI

Ultimo dei nostri a salire sul quadrato di gara era Alberto Bellet, che nei quarti di finale incontrava Francesco D’Annes del team Lentini. Pur non eccellendo nel ritmo, riusciva tuttavia ad essere più preciso del suo avversario, grazie alle buone combinazioni braccia gambe. Per questo motivo accedeva alla semifinale

ALBERO BELLET VS FRANCESCO D’ANNES

In semifinale Alberto incontrava Lorenzo Baglioni del team Catarci-Motori-Marsico. Purtroppo Alberto non riusciva a trovare il cosiddetto bandolo della matassa, subendo eccessivamente l’iniziativa e i colpi ben assestati del suo avversario. Per questo motivo, nonostante qualche buono spunto, Alberto perdeva il match.

ALBERTO BELLET VS LORENZO BAGLIONI

A questo punto era la volta delle finali che vedevano impegnati la coppia (anche nella vita) Giorgia e Valerio.

La prima a giocarsi l’ambita cintura è stata Giorgia, che si trovava ad affrontare Carlotta Corsi del team Rossini. Di nuovo, Giorgia imponeva il proprio ritmo e la propria determinazione che, nonostante una difesa non proprio eccelsa, martellava insistentemente la gamba avanzata e la faccia della sua avversaria. Per questa ragione, meritatamente, Giorgia vinceva e si laureava campionessa, ricevendo come premio la cintura (che alcuni dicono non si sia ancora tolta indossandola ininterrottamente). Brava!

GIORGIA SCATOLA VS CARLOTTA CORSI

Ultimo a salire sul ring era Valerio che doveva vedersela con Lorenzo Baglioni, che aveva già eliminato Alberto. Purtroppo entrambi davano vita ad un brutto match, fatto più di colpi forti e sbracciati che a vedere e proprie azioni. Per questo motivo, unito al fatto che Valerio si era fatto prendere eccessivamente dalla foga e dalla rabbia ricevendo colpi forti, dopo 4 richiami per eccesso di contatto, Valerio veniva squalificato e perdeva quindi il match. Peccato!



Il Manipulus può dirsi soddisfatto. Oltre alla ottima prova d’esordio di Giorgia, che torna a casa soddisfatta con la sua cintura, abbiamo di nuovo partecipato ad una bella giornata di sport. Alla prossima!


GALLERIA FOTOGRAFICA



Pagina Facebook
Manipulus Mosca Copyright © 2010-2017
Tutti i diritti sono riservati - Privacy policy
Torna ai contenuti | Torna al menu